Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Chiudendo questo messaggio, scorrendo le pagine o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso leggi di più.

Sportello Unico per le Attività Produttive


Cos'è lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)?
È la struttura che provvede, attraverso l'unificazione dei procedimenti, alla ricezione delle segnalazioni certificate di inizio attività ovvero, nei casi necessari, al rilascio di un'unica autorizzazione per l'esercizio di attività produttive e/o per la realizzazione di interventi edilizi funzionali allo svolgimento dell'attività.

Quali sono i vantaggi?
Il cittadino che ha intenzione di avviare un'attività soggetta a SCIA o ad autorizzazione ha come solo interlocutore pubblico lo Sportello Unico, che provvede, dopo aver verificato la completezza formale della documentazione, ad acquisire, entro tempi certi e rapidi, gli atti di assenso o le verifiche dagli Uffici Pubblici competenti. Nel caso di attività soggetta ad autorizzazione, il SUAP rilascia al richiedente un titolo finale che tiene luogo di tutti gli adempimenti previsti dall'ordinamento. Nei casi più complessi, o anche quando uno degli uffici interessati non risponde nei termini, lo Sportello convoca una conferenza di servizi al fine di concludere il procedimento in tempi certi. 

Presentazione delle pratiche tramite posta certificata.
Le pratiche di Sportello Unico possono essere presentate tramite la posta elettronica certificata (PEC) inviandole all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Le istanze e le dichiarazioni presentate al SUAP per via telematica sono valide se firmate digitalmente e trasmesse da una casella di posta elettronica certificata.

Titolare dotato di PEC e Firma digitale
Nel caso che il titolare non sia in possesso di firma digitale e di casella PEC, può conferire Procura speciale ad un altro soggetto-professionista, per la sottoscrizione digitale e la presentazione tramite PEC della documentazione relativa all'attività che deve essere avviata, modificata o trasformata. In tal caso si dovrà:

  • predisporre la Procura speciale, il titolare compila il Modulo di Procura speciale scaricandolo dal sito, lo sottoscrive con firma autografa, allega copia di un proprio documento di identità valido e lo consegna al procuratore; il procuratore compila e sottoscrive la dichiarazione sostitutiva allegata alla procura, allega il proprio documento di identità, acquisisce tutto tramite scansione in formato pdf e firma il file con firma digitale. Gli originali devono essere conservati dal professionista/soggetto procuratore e resi disponibili ed esibiti al Suap in caso di richiesta.
  • predisporre la pratica, il titolare firma con firma autografa la pratica compilata sulla modulistica scaricata dal sito; il procuratore acquisisce, tramite scansione in formato pdf, tutta la documentazione firmata, e la firma digitalmente. Nel caso di allegati tecnici, questi dovranno essere firmati digitalmente dal professionista che li ha redatti.

Inviare la pratica
Il titolare dotato di casella pec, o il procuratore, predispone un messaggio di invio con posta certificata alla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nel messaggio dovrà essere chiaramente indicato:

  • il nominativo del richiedente;
  • l'indirizzo dell'intervento;
  • il tipo di pratica (SCIA, autorizzazione, comunicazione etc);

Al messaggio saranno allegati la pratica, gli eventuali allegati tecnici, la procura, ricevute di versamento degli oneri di istruttoria.L'inoltro di documenti non sottoscritti digitalmente comporta, salvo immediata conformazione, l'inefficacia dell'istanza/dichiarazione/comunicazione presentata.

Marca da bollo
Nel caso l'istanza sia soggetta all'imposta di bollo, il soggetto interessato provvede ad inserire nella domanda i numeri identificativi delle marche da bollo utilizzate, nonché ad annullare le stesse, conservandone gli originali (art. 3 DM 10/11/2011) .

Diritti ed oneri
Per quanto riguarda il pagamento di diritti ed oneri, nelle more della disponibilità del sistema unificato di riscossione attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it è necessario scannerizzare ed inviare in allegato alla pratica, le relative ricevute di avvenuto versamento.

Dimensione massima
I messaggi di inoltro non possono superare il limite di 30 MegaBytes imposto dal sistema di posta certificata.
Per file di dimensioni maggiori è possibile suddividere il file inviando più messaggi e riportando nell'oggetto degli stessi sia il numero del messaggio che il numero totale dei messaggi (es: Ditta- ViaXX- emissioni in atmosfera 1/3, Ditta-ViaXX- emissioni in atmosfera 2/3, Ditta- ViaXX- emissioni in atmosfera 3/3). Qualora la segnalazione o l'istanza contengano allegati per la cui trasmissione non sia utilizzabile il canale telematico, l'utente può presentare l'allegato specifico al SUAP competente successivamente alla presentazione telematica della segnalazione o dell'istanza, utilizzando un supporto informatico, firmato digitalmente. In ogni caso, la presentazione è accompagnata da una dichiarazione che illustra il motivo del mancato invio telematico.

ATTENZIONE!!!
Le presenti istruzioni sono in via di completamento e potranno subire delle revisioni si prega pertanto di consultarle ogni volta che si intende mandare una pec allo Sportello Unico delle Attività produttive.

Per informazioni telefonare al numero 0881/981012